Associazione Crescere Insieme | “CARTOLINE – EMOZIONI DA SPEDIRE” ED ALTRI PROGETTI PER RICOMINCIARE.
15330
post-template-default,single,single-post,postid-15330,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

“CARTOLINE – EMOZIONI DA SPEDIRE” ED ALTRI PROGETTI PER RICOMINCIARE.

“CARTOLINE – EMOZIONI DA SPEDIRE” ED ALTRI PROGETTI PER RICOMINCIARE.

Il coronavirus ha fermato le attività della nostra Associazione ma non la voglia di stare insieme e pensare a nuovi progetti.
Ragazzi e volontari hanno trovato modo, in questi mesi di stop, di rimanere in contatto tramite telefonate, gruppi su WhatsApp ed incontri video su Zoom.
Ma il contatto fisico, umano, la vicinanza e il ‘fare insieme’- parti centrali nella nostra realtà – sono mancati tanto e ora il gruppo non vede l’ora di poter tornare alle consuete attività.
Le nuove norme sono rigide e invitano a ripensare l’assetto organizzativo per garantire a tutti sicurezza e contenere eventuali contagi.
Lavoro in piccoli gruppi, grande attenzione all’igienizzazione degli spazi, distanziamento fisico e utilizzo di mascherine e guanti, dove necessario.
Nuove regole definiscono i confini entro i quali muoversi e l’Associazione si adegua e ripensa alle proprie attività, per garantire il servizio a ragazzi, bambini, adulti disabili e famiglie. Durante il corso degli ultimi mesi – dal periodo di quarantena fino ad oggi – sono state proprio i nuclei famigliari a risentire maggiormente della mancanza di servizi educativi diurni e ricreativi.

Il servizio pomeridiano dedicato ad adulti disabili potrà finalmente riprendere. Torniamo ad offrire la possibilità di stare insieme nel tempo libero attraverso proposte creative e stimolanti.
L’estate è arrivata e come di consueto l’Associazione è attiva con il progetto del “Centro Estivo Integrato”, in collaborazione con il Comune di San Giovanni Lupatoto e le realtà del territorio: Polisportiva Adige Buon Pastore, C.S.E e Family+.
I bambini con disabilità vengono seguiti nel loro inserimento nella attività estiva per una corretta integrazione nel contesto.
Per i giovani all’interno della fascia d’età 15 – 25 anni è in partenza il progetto “Cartoline- Emozioni da spedire” che vedrà attivi 12 ragazzi. Con questo nuovo percorso della durata di sei incontri, i ragazzi avranno modo di narrare sé stessi attraverso la creazione di cartoline grafico-pittoriche e fotografiche.
Durante i primi tre incontri, verranno approcciati colore e forma attraverso il materiale artistico e la carta così da sperimentare differenti medium creativi. I ragazzi verranno accompagnati da Elisa Ambrosi, arteterapeuta clinica “Apiart”.
Nel corso dei successivi tre incontri, guidati da Sara Pigozzo, antropologa visuale e documentarista, il gruppo potrà approcciarsi alla fotografia per creare cartoline fotografiche.

Gli accadimenti di questi mesi appena trascorsi, oltre ad aver ribadito la necessità del nostro lavoro sul territorio, ci spingeranno – una volta di più – verso altre importanti sfide e nuovi traguardi.